Piùesse ci mette la faccia: oggi vi presentiamo Valter Carnio, Ceo e founder del nostro marchio

Ci chiedete spesso informazioni sulla nostra storia e la produzione dei nostri articoli, per questo oggi vogliamo fare un’immersione con voi nel dietro le quinte della nostra azienda e presentarvi il volto del suo fondatore.

Buongiorno signor Carnio, i nostri fan ci chiedono spesso di raccontare la storia di Piùesse, capire quali sono i valori che la contraddistinguono e la sua storia? Le va di raccontare com’è nata Piùesse e perché?

Valter Carnio – A dir la verità, noi siamo nati come una commerciale di cabine doccia combinate con il bagno turco e inizialmente lavoravamo in tutto il nord Italia. Poi la passione è per il nostro lavoro è via via cresciuta e abbiamo voluto compiere degli ulteriori passi in avanti. Ci siamo messi alla ricerca di prodotti, e in particolare di materie prime, che ci consentissero di creare articoli di prim’ordine, non solo dal punto di vista estetico ma anche della qualità. Abbiamo così deciso di abbandonare i materiali plastici delle vecchie cabine doccia e di adottare materiali compositi più performanti. Una volta trovati questi materiali, abbiamo deciso di affidarli a degli imprenditori locali con i quali già collaboravamo, e di testarli insieme. Così sono nati i primi prototipi Piùesse che sono con il tempo diventati una realtà consolidata. Abbiamo infatti realizzato la prima cabina evoluta in composito di alluminio e i risultati ottenuti ci hanno entusiasmato così tanto, che abbiamo deciso di costruire con questo materiale anche altri modelli. I progetti sono diventati due, poi tre, poi quattro e così via, fino a diventare la Piùesse di oggi: un’azienda in grado di soddisfare diverse tipologie di clienti, dai privati, alle catene alberghiere, ai centri termali, etc. E infondo se siamo riusciti a compiere questo percorso è soprattutto grazie ai nostri clienti, soprattutto quelli dell’inizio, con i quali abbiamo costruito insieme le nostre cabine e insieme abbiamo migliorato le performance.

E in questo percorso di crescita costante avete mai pensato di delocalizzare?

Valter Carnio – Assolutamente no. Questo pensiero non fa parte della nostra identità. Siamo nati come azienda italiana, abbiamo sempre collaborato con fornitori di materie prime nelle vicinanze della nostra azienda, in particolare in Veneto e Friuli, e abbiamo deciso di occuparci della produzione e dell’assemblaggio perché volevamo dare il nostro contributo qualitativo. Dai vetri, alla caldaia elettronica, al display touch, ai raccordi: tutta la componentistica è rigorosamente Made in Italy, così come tutta la nostra produzione.

30 anni sono veramente tanti nel mercato delle docce e delle SPA, trova ci siano stati molto cambiamenti nel nostro settore rispetto agli inizi?

Valter Carnio – Il cambiamento principale a cui abbiamo assistito negli ultimi 20 anni è che prima la spa, il benessere, e in generale il wellness, erano concetti legati ad ambienti specifici come i centri termali e i resort. Ora invece è possibile avere un sistema di wellness professionale anche all’interno del proprio ambiente domestico.

I clienti nell’ultimo periodo sono diventati più attenti alla qualità e più consapevoli rispetto all’esistenza di varie fasce di mercato. Il fatto che noi siamo sempre stati attenti ai materialo e alle tecnologie ci ha aiutati non poco. I benefici della spa devono infatti essere duraturi nel tempo e non solo belli.

E per quanto riguarda la pandemia? Trova che la diffusione di Covid-19 abbia inciso in modo impattante sulle vendite dei prodotti Piùesse?

Il passare molto più tempo in casa ha conferito a questo spazio un ruolo più alto. La casa non è più solo un edificio, ma un luogo di tutela e di convivenza, talvolta forzata, dove emerge la necessità di uno strumento di supporto, anche psicologico.  Non a caso nell’ultimo periodo sono aumentate le richieste, soprattutto di bagni turchi, mini piscine, saune… tutti articoli legati anche al benessere interiore.

Prendersi uno stop è infatti diventata una necessità. Con il bagno turco per esempio posso avere un giovamento rispetto a molteplici condizioni di corpo e mente. Basti pensare all’aromaterapia con gli olii essenziali all’eucalipto: un toccasana per le vie respiratorie ma anche per i dolori articolari.

Credo che anche su quest’aspetto le persone abbiano più consapevolezza. Ricavarsi uno spazio dove inserire una sauna, oppure dove installare una doccia che prevede anche il bagno turco è diventato importante. Questo tipo di lavori li facciamo infatti sia all’interno di case più datate, sia all’interno di ambienti nuovi, dove i neo proprietari hanno deciso di dedicare una parte di cubatura al benessere.

Quali sono i prodotti Piùesse più richiesti in questo momento?

I più richiesti in assoluto sono legati ad un’esigenza specifica e riguardano il sistema Piùesse da vasca a doccia. Anni fa era molto diffusa l’installazione delle vasche da bagno, che oggi spesso sono poco conformi alle nostre esigenze di spazio e di tempo. Noi riusciamo a sostituire la vecchia vasca con cabine doccia super accessoriate anche su spazi piccoli. Realizziamo cabine doccia anche con bagno turco integrato, con un sistema di controllo touch. Si tratta di progetti su misura, perché quando siamo a casa dei nostri clienti, costruiamo il lavoro insieme a loro e diamo consigli in base alla nostra esperienza trentennale. Non da ultimo, utilizziamo le nostre squadre di montatori storiche per fare gli interventi di demolizione, ripristino, montaggio e collaudo del bene nuovo. Ci piace pensare che oltre a produrre bene, installiamo anche bene.

Secondo lei perché un utente dovrebbe scegliere un prodotto Piùesse piuttosto che quello di un competitor?

La differenza principale è tutta nella qualità del materiale, sia materico, che elettronico. Le nostre caldaie per esempio sono italiane, così come tutti i componenti. Un’altra differenza è che noi di Piùesse, oltre ai clienti privati, soddisfiamo anche le esigenze degli hotel e delle spa pubbliche.

Qual è il punto di forza della sua azienda?

Qualità, assistenza diretta, rapporto qualità-prezzo. Si tratta di valori aggiunti soprattutto perché offriamo uno strumento professionale.

Nell’ultimo periodo si parla spesso di sostenibilità delle aziende. In che modo Piùesse è in linea con questa tendenza?

Siamo un’azienda che pone massima attenzione alla chiamata alla sostenibilità. I nostri prodotti sono sostenibili tre volte.

  1. I pannelli Alumpiù Panel per esempio sono tutti riciclabili e quindi sono prodotti sostenibili in senso stretto. Le certificazioni indicano chiaramente che siamo in linea con questa chiamata internazionale alla quale non dobbiamo sottrarci.
  2. Questi rivestimenti innovativi, di tendenza sia nel settore wellenss che nello yachting, sono molto resistenti e duraturi, aspetti fondamentali nell’approccio eco-friendly. Possedere un prodotto di lunga durata significa avere una visione intelligente rispetto a un consumo che non è fine a sé stesso.
  3. Anche il fatto di poter riqualificare uno spazio, in particolare un bagno, senza demolire è sinonimo di ecosostenibilità in quanto non vengono prodotti rifiuti.

Quali sono gli obiettivi futuri di Piùesse?

Sicuramente dobbiamo continuare nella ricerca dei materiali e dell’innovazione per proporre articoli sempre più all’avanguardia. Grazie alla ricerca, stiamo facendo passi da gigante. Non a caso con l’adozione dei rivestimenti tecnici Alumpiù Panel, siamo riusciti a specializzarsi nel sistema da vasca a doccia senza demolizioni.

Per i prossimi anni prevedo di espandere il concetto di rinnovare e non demolire gli spazi sia pubblici che privati, anche alla luce della necessità green di cui abbiamo parlato pocanzi.

Ora passiamo a una domanda un po’ personale, qual è il suo prodotto preferito Piùesse?

Io sono affezionato in modo particolare a +170. È una cabina doccia multifunzione e soprattutto per due persone. Abbina un sacco di funzioni interessanti, dalla cromoterapia, al bagno turco, alla musicoterapia, con un tocco di design sofisticato. Essendo una cabina doppia, essa è dedicata anche a mantenere gli equilibri di coppia, perché ci sta anche negli spazi ridotti e risponde alle esigenze di due persone, che sappiamo essere spesso differenti.

Sono anche molto soddisfatto della linea di vasche ad accesso agevolato, la nostra Piùesse Med. Lavorando con la nostra clientela privata, mi ero accorto che serviva andare incontro alle persone con problemi di mobilità, fornendo loro un prodotto che potesse renderle più autonome, e ci siamo riusciti.

Questa era la nostra ultima domanda riguardante l’intervista a Valter Carnio che ha svelato il dietro le quinte della nostra azienda. Se siamo riusciti a stimolare la vostra curiosità, non esitate a contattarci attraverso i nostri canali

ALTRI
ARTICOLI

CONTATTACI PER RICEVERE UN PREVENTIVO

Colpiti da una nostra realizzazione?

Sia che ci vediate nel nostro sito web o nel social che più frequentate, chiamateci e saremo lieti di venire direttamente a casa vostra per raccontarvi e farvi vedere come Piuesse possa arredare i vostri bagni